Filmata per la Prima Volta una Balena da 40 Tonnellate che salta completamente fuori dall'Acqua

Craig Capeheart è un subacqueo che si è recato in Sudafrica per l'annuale evento di migrazione delle sardine, che fa affluire pesci e cetacei lungo le coste del paese africano. Durante le lunghe ore d

www.vanillamagazine.it

Fish Dependence Day, l'Ue ha esaurito le scorte ittiche

Circa il 33% degli stock ittici globali è sovrasfruttato e circa il 60% viene pescato al massimo della propria capacità. Nonostante l’incremento annuale del consumo di pesce a livello globale (3,2%) abbia superato la crescita della popolazione (1,6%), più di 800 milioni di persone continuano a dipendere da questa risorsa. A lanciare l'allarme è la Fao con il rapporto "Sofia", dati diffusi in occasione del Fish Dependence Day europeo che segna la fine ‘simbolica’ per l’Europa delle proprie scorte di pesce.

www.adnkronos.com

Addio a Koko, la gorilla che conosceva la lingua dei segni e amava i gattini, aveva 46 anni

AL VIA LO STERMINIO DI 2000 IPPOPOTAMI

Pronta la dichiarazione di guerra a 2000 ippopotami nella valle di Luangwa, in Zambia.
La caccia è stata autorizzata dal governo ed è subito diventata un’ attrazione per tutti i danarosi turisti che, armati di fucile di precisione e armi di ultima generazione, ogni anno pagano fior di dollari per partecipare a costosi safari.
La Umlilo Safaris offre cinque ippopotami per cacciatore.

La motivazione ufficiale: prevenire eventuali futuri focolai di antrace: come farsi togliere le tonsille oggi per non rischiare di avere eventuali problemi domani.
Le battute di caccia si svolgeranno da giugno fino alla fine di ottobre e proseguiranno fino al 2022.

Born Free Foundation e altre associazioni si stanno battendo contro l’ ennesimo regalo ai cacciatori, ma il governo zambiese pare non voglia sentire ragioni.

Gli ippopotami sono elencati come “vulnerabili” nella Lista Rossa IUCN (International Union for Conservation of Nature) con una popolazione stimata di soli 115-130.000 animali.

Torna alla home di aritos.it

La deforestazione del Borneo a causa della coltivazione dell’olio di Palma

Come altra conseguenza, lo sterminio dei primati che vivono in quella foresta

Troppa cocaina nei fiumi, anguille europee a rischio – Ambiente & Energia

Danni a muscoli potrebbero compromettere migrazioni
(ANSA)

www.ansa.it