Gigantesco asteriode in arrivo

È enorme, velocissimo e passerà “vicino” alla Terra, astronomicamente parlando: è l’asteroide OR2 1998, scoperto dalla Nasa nel 1998, da cui il nome, e che è inserito ora nella lista degli “oggetti vicini alla Terra” della stessa Nasa.

Questo corpo celeste è al centro di teorie cospirazioniste che vedono il suo impatto come il giorno del giudizio, ed effettivamente il meteorite sarebbe in grado di porre fine alla civiltà umana, ma la NASA ha rassicurato: nessun pericolo reale, passerà vicino, ma non ci colpirà.

Qualche dato in più: Saranno le 11.56 ora italiana del 29 aprile quando l’asteroide OR2 1998 toccherà il punto più vicino alla Terra, circa 0.04 unità astronomiche (4 centesimi della distanza dal Sole, quindi circa 6 milioni di chilometri): una distanza del tutto innocua per noi, anche se l’oggetto ha un diametro stimato tra 1.8 e i 4.1 chilometri e velocità di circa 8.7 km/s, quindi in grado di generare una catastrofe in caso di impatto.